Chi siamo

Il Blog  nasce da un’idea di Michela Taeggi, fotoreporter, e Linda Marino, giornalista professionista. Nel 2013 si trovano a lavorare per la prima volta insieme, nel corso di un servizio commissionato dal settimanale Tu Style di Mondadori e, da quel momento, uniscono le proprie competenze con un unico obiettivo: raccontare storie attraverso immagini e parole. Realizzano servizi ed inchieste giornalistiche da proporre alle varie testate giornalistiche nazionali. Disponibili a lavorare su assignment e a progetti editoriali.

 

Linda Marino 

Nata a Palermo nel 1981, ha vissuto i suoi primi 31 anni nella calda e assolata Sicilia, dove si è avvicinata al Giornalismo documentando fatti di cronaca di risonanza nazionale. Laureata in Lettere Moderne dal 2006, nel 2008 ha conseguito il master post laurea in Giornalismo professionale. Nel 2012 sbarca a Milano, dove intensifica le collaborazioni con diverse riviste a diffusione nazionale. Ha lavorato come redattrice presso Cairo Editore, ha svolto uno stage presso la redazione romana dell’agenzia di stampa Agi, scritto per la rubrica “Storie di donne” del settimanale Tu Style, firmato articoli, tra gli altri, per i settimanali Oggi, Gente, Nuovo, Confidenze, Donna Moderna, Gioia ed F. Nel 2013, ha vinto il premio nazionale Angelo Maria Palmieri per aver raccontato la storia di una donna che ha osato ribellarsi alla ‘Ndrangheta. Nel 2014, ad Acireale, è stata insignita del premio Aci e Galatea per la sua attitudine nel documentare la realtà che la circonda.

 

                                                             

Michela Taeggi 

Nata  a Varese nel 1976,  ha studiato per diventare grafica pubblicitaria, un settore che l’ha avvicinata alla fotografia. Dopo aver completato i suoi studi, nel 1999 e per circa otto anni, ha lavorato nel campo della pubblicità, specializzata in still life, lavorando con aziende e agenzie pubblicitarie. Contemporaneamente ,  scriveva e fotografava per un sito web indipendente di notizie, con sede a Milano. Nel 2007, la decisione di lasciare  il mondo pubblicitario, per  dedicarsi esclusivamente al fotogiornalismo. Da quel momento, le sue immagini hanno iniziato a essere pubblicate in molte riviste italiane (Vanity Fair, Oggi, Gente, Sette, L’Espresso, A, Tu Style, Donna Moderna, Geo -fr, Ok Salute, F, Famiglia Cristiana, Panorama, Altra Economia, Gioia). Lavora su assignment  e su progetti personali. Utilizza principalmente il linguaggio del  reportage e la fotografia di ritratto, con particolare attenzione ai temi legati alle questioni sociali. Uno dei maggiori reportage da lei realizzati  riguarda l’immigrazione clandestina, che l’ha portata a collaborare con MSF (Medici Senza Frontiere) per documentare, nel 2009, le sofferenze e le speranze dei  giovani migranti afghani  entrati illegalmente via mare sulle coste della Grecia. Nel 2010, per la rivista Vanity Fair,  ha documentato lo sfruttamento del lavoro dei migranti africani negli agrumeti della Calabria. Nel 2013, il suo progetto “Love Grows” è stato selezionato  nella short list – categoria “people” durante il prestigioso concorso internazionale “Sony World Photography Awards”. Nel 2014 riceve la Menzione d’onore al 4 ° PAA 20014 Awards  con il suo  progetto “Child of the Woods”. E’ autrice di “The Novel of Nature” libro pubblicato dalla casa editrice Around Gallery (2017).