Valcamonica, il futuro dell’accoglienza è qui – Video

Il reportage documenta il progetto di micro-accoglienza diffusa in Valcamonica, dove Comuni virtuosi, insieme alla Cooperativa Sociale K-Pax , lo Sprar e privati cittadini , hanno dato vita ad una rete di accoglienza diffusa sull’ intero territorio.  L’iniziativa è nata  dopo il trasferimento nel 2011 di oltre 100 rifugiati a Monte Campione, presso un vecchio hotel dismesso, a circa 1800 metri di altezza, in una situazione quasi di confino. Ancora oggi,  la Valcamonica propone questo modello di accoglienza contro le grandi concentrazioni. Sembra infatti che l’accoglienza di rifugiati e richiedenti asilo, in Valcamonica non sia più un “peso” bensì una risorsa, anche economica,  per l’intero territorio.

 

Sharing is caring!

Lascia un commento